Il futuro dell’IT alla Fiera di Hannover con CeBIT 2015

CeBIT 2015 ha aperto le porte delle novità proprio in questi giorni: dal 16 al 20 marzo, la fiera di Hannovver presenta il futuro delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione del mercato professionale.

Una quindicina di padiglioni del centro fieristico tedesco ospitano le innovazioni che stanno alla base di questa kermesse, la quale si pone come ago della bilancia del settore dell’IT.

Sono oltre 3.400 le aziende partecipanti (300 delle quali sono startup affermate ed in continua crescita), con una provenienza da oltre 70 Paesi diversi, per non parlare del networking internazionale con professionisti dell’IT da oltre 100 Stati.

Quest’edizione, poi, tratta i temi caldi di industry 4.0 (incentrato, soprattutto, sulla stampa 3D, robotica industriale, IDC o IoT etc.), startup, smart city, economia digitale, cloud computing, big data, social media, sicurezza, makers e mobility-automotive: professionisti ed espositori altamente qualificati, infatti, conducono un preciso percorso informativo dal focus chiaro ed appassionante.

Tra una platea di brand internazionali presenti, ecco, allora, Samsung, Blackberry, Huawei etc., pronti a presenziare con i loro ultimi progetti e ritrovati, l’happy ending di prodotti e servizi focalizzati al core business dell’evento.

A completare il quadro, più di mille ore di seminari, forum, worshop e conferenze, coadiuvati da oltre 200 speakers e testimonianze d’eccellenza.

La fiera di CeBIT 2015 si tiene ad Hannover, in Germania, dal 16 al 20 marzo ed è aperta ogni giorno dalle 9.00 alle 18.00: il biglietto d’ingresso giornaliero costa 60 euro alla biglietteria (55 euro prevendita), ridotto 25 euro in entrambi i casi: l’abbonamento viene 110 euro alla biglietteria (105 euro prevendita); il biglietto giornaliero per l’esposizione e gli eventi correlati costa 600 euro, l’abbonamento 1.000 euro; l’accesso esclusivo a tutti gli eventi top (o Red Ticket) costa 1.990 euro.