Decreto Palchi : le nuove norme di sicurezza per le manifestazioni fieristiche

Nuove norme e disposizioni di sicurezza per fiere e spettacoli con il Decreto Palchi: quest’ultimo fa parte del Decreto del Fare e riguarda l’estensione di applicazione del Titolo IV del D.lgs 81/2008 sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 183 dell’8 agosto 2014, il Decreto Palchi (con il Capo II del DIM 22 luglio 2014, concernente le manifestazioni fieristiche), prevede che siano applicate le norme sui cantieri mobili e temporanei alle strutture allestitive, tendo-strutture o opere temporanee, fatta eccezione per alcune deroghe, come, ad esempio, strutture allestitive biplanari che abbiano una superficie della proiezione in pianta del piano superiore fino a 100 mq.

Il Decreto Palchi continua con le funzioni del responsabile od il committente dei lavori, il quale deve considerare vari e differenti aspetti che caratterizzano la fiera a riguardo: ad esempio, quali sono gli spazi ristretti, le condizioni ambientali, i vincoli o le barriere architettoniche, le tempistiche ridotte, se vi sono più stand contigui oppure la presenza di più imprese o lavoratori.

Egli deve prendere possesso di tutte le informazioni inerenti spazi per stand, lavoratori impiegati, l’idoneità delle imprese a cui si fa riferimento, oltre, naturalmente, mettere a disposizioni il piano di sicurezza e coordinamento prima dell’inizio dei lavori.

Decreto Palchi sicurezza fiere