Le novità della fiera VicenzaOro January 2015

VicenzaOro January 2015 entra nel vivo: l’edizione di gennaio propone novità assolute, a partire dagli ospiti vip presenti (Stefano Bollani per l’apertura, Enzo Miccio ospite di Comete ed Anna Valle per Fope) per finire con workshop e seminari che fanno della realtà orafa vicentina il loro focus (ad esempio, domenica 25 gennaio, c’è stata la tavola rotonda “Crisi sotto la lente: ne parlano gli operatori orafi. Contanti, tracciabilità, fisco, banche, legalità. I risultati di un’inchiesta nel mondo dei preziosi”).

Ma la Fiera di Vicenza si rinnova per questo determinante appuntamento, tanto da decidere di organizzare in modo pratico ed originale l’intera kermesse, affidandosi ad una interessante suddivisione in sei “distretti”.

Ecco, allora, “Icon” (gioielleria d’alta gamma, brand globali, lavorazioni e materie prime assai preziose), “Look” (innovazioni, abbinamenti di materiali insoliti, sperimentazioni per una parte interamente dedicata ai designer ed alle aziende che operano nel settore), “Creation” (la lavorazione e la qualità della produzione orafa non brandizzata, che sta a capo di una forte realtà territoriale dedita all’oro ed ai preziosi), “Essence” (con una prima sezione dedicata alle aziende che si cimentano con gemme ed una seconda sezione che tratta il commercio etico di pietre semipreziose e preziose), “Expression” (che si occupa del packaging e visual merchandising e delle imprese di cui è core business) ed, infine, “Innovation” o meglio conosciuto come T-Gold 2015, interamente dedicato ai macchinari ed alle tecnologie di lavorazione orafa e preziosi.

Insomma, una fiera che ha deciso per un restyling organizzativo d’effetto e che sarà visitabile fino a mercoledì 28 gennaio da tutti gli operatori del settore.

Vicenza Oro novita 2015